Contenuti

Il Purgatorio tra letture e musica, insieme all’Arcivescovo

Si conclude sabato 18 il ciclo di letture dantesche che questa estate hanno movimentato alcune serate nel cortile di Ansperto, il Quadrilatero della nostra Basilica. Fino ad oggi sono stati cinque gli eventi dedicati all’opera e alla poesia di Dante a 700 anni dalla sua morte..

Il sesto e ultimo avrà luogo sabato prossimo, 18 settembre e avrà per tema il Canto XVI del Purgatorio, dedicato alla figura di Marco Lombardo, cui Dante domanda le ragioni della corruzione del mondo.
Interverrà l’Arcivescovo mons. Mario Delpini.

Le letture dantesche sono affidate all’attore Sandro Lombardi, casentinese di origine e fiorentino per destino, è tra i maggiori attori della scena italiana. Ha fondato insieme a Federico Tiezzi la Compagnia Lombardi-Tiezzi, ex-Magazzini Criminali. Sua l’interpretazione indimenticabile di alcuni testi di Giovanni Testori, tra cui i Tre lai.

La parte musicale, invece, sarà eseguita dall’«Orchestra notturna clandestina», un gruppo sinfonico diretto dal maestro Enrico Melozzi e composto da solisti di diverse nazionalità, tutti accomunati dal sogno di riportare la musica classica al grande successo popolare.

Realizzata da «Moto Teatro», la serata è promossa da «deSidera Teatro» e dall’associazione culturale «InAtto», ideata da Giacomo Poretti, Gabriele Allevi e Luca Doninelli, direttori artistici del Teatro Oscar di Milano, in collaborazione con il Centro Culturale di Milano.

Ingresso libero – ormai lo sapete – con prenotazione online obbligatoria sul sito www.oscar-desidera.it (info: 334 8541004)