Contenuti

92 anni, guarito dal Covid, mons. Barone vuol tornare in missione

A 92 anni ha combattuto e si è liberato del Covid 19 e adesso il suo desiderio e il suo obiettivo più grande è di tornare in Africa, nella sua missione in Congo.

Parliamo di mons. Antonio Barone, sacerdote da ormai 64 anni. È residente a S. Ambrogio, dove torna a riprendere fiato tra una missione e l’altra a Kinshasa, Nella capitale africana lavora con il Coe e alcune associazioni locali impegnate nello sviluppo di due importanti progetti. Il primo si occupa del centro di formazione per giovani universitari Foyer Universitaire St. Paul e il secondo riguarda il centro residenziale La Benedicta per bambini e adolescenti di strada dei 3 ai 18 anni.

Era arrivato a Milano in dicembre proprio per raccogliere fondi per la sua missione quando si è reso necessario il suo ricovero in ospedale per una polmonite da Covid. Adesso, superata la fase critica, si trova in riabilitazione. Ma morde il freno per farsi dimettere quanto prima. I  medici tuttavia vanno cauti e lo tengono sotto controllo.

Qualche giorno fa ha ribadito i suoi progetti a una truppe del TG3. Qui sotto l’intervista : “Non posso aspettare, è impensabile che non torni più in Congo. Dobbiamo inaugurare una nuova casa per accogliere altri bambini di strada“.

Coraggio mons. Barone. Abbia pazienza e fiducia nei medici. Noi preghiamo con lei.