Bella storia l’oratorio estivo!

Scheda settimanale -Domenica di Pentecoste – 9 giugno 2019 – n. 37

Oratorio estivo
Bella storia!
di don Luca Melchioretto

“Ogni uomo è una storia d’amore che Dio scrive su questa terra. Ognuno di noi  è una storia d’amore di Dio” (papa Francesco).

Bella storia! E’ la tipica espressione di stupore e meraviglia del mondo giovanile. Gli adolescenti sui social Instagram e Facebook postano le loro storie. Gli anziani hanno storie da raccontare e a tutti noi piace leggere libri o vedere film che raccontano storie alle quali ci appassioniamo. Insomma che lo si voglia o no, siamo circondati da storie, viviamo di storie anche se ai tempi della scuola odiavamo studiare storia. Non possiamo fare a meno della storia, del resto anche Cicerone nel De Oratore diceva: “Historia vero testis temporum, lux veritas, vita memoriae, magistra vitae, nuntia vetustatis” (La storia è testimone dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita, messaggera dell’antichità). Per questo il tema che farà da filo conduttore dell’oratorio estivo sarà: Bella storia!

Quest’estate vogliamo vivere una bella storia, anzi una buona storia, perché lo scopo della storia non è quello di memorizzare date e fatti. La storia è lo studio dell’uomo e di quanto di bene e di male non solo ha fatto, ma è in grado di fare.

Studiare storia significa amare l’uomo e se stesso, comprendere meglio chi siamo ed imparare ad avere un migliore rapporto con gli altri , perché fino a quando il tuo orizzonte è ristretto e pensi solo all’immediato che sta sotto il tuo naso sarai sempre infelice ed egoista.

L’esperienza dell’oratorio estivo attraverso il gioco, le uscite, le gite, la condivisione dei pasti vuole educare i ragazzi a scoprire che la loro vita è il talento che il Signore gli ha donato per vivere una bella storia. Tutto questo sarà possibile solo se impareremo a vivere ogni momento, delle giornate trascorse insieme, seguendo lo stile evangelico, lo stile di Gesù. Gesù si fa storia affinché la mia storia sia una bella e buona storia.

In oratorio guardiamo tutto con gli occhi di Gesù: è lo sguardo dello stupore, sensibile alla bellezza, anche quella nascosta. Ogni oratorio custodisce una storia, magari lunga decenni. Ma l’oratorio non è soltanto il luogo della memoria, dove si conserva una storia. In ogni oratorio si scrive la storia. Una bella storia! La tua, la mia. La storia di migliaia di ragazzi, di animatori, di educatori. La storia bella della passione educativa, disseminata nelle nostre parrocchie.

“La bella storia è ancora da scrivere. Ogni estate l’oratorio diventa una pagina nuova della vita di ciascuno di noi! In questo oratorio estivo scriviamo una pagina della nostra vita! Questa storia non è mai un monologo. È sempre un racconto che compone insieme storie diverse. Sono gli amici che incontreremo nel corso di queste settimane, che ci accompagneranno alla scoperta dei nostri talenti personali. Scrivono la storia con noi tutti i ragazzi degli oratori. Scrivono la storia gli animatori e gli educatori. I don, le consacrate, i genitori e amici. Tutti possiamo lasciare un segno bello! Ma certo: questa pagina nuova e bella della storia della nostra vita, la scriviamo con Gesù. La fantasia dello Spirito Santo ci saprà ispirare, ci renderà creativi, aperti, entusiasti” (dalla presentazione del Tema da parte di don Stefano Guidi).

Allora l’augurio che facciamo ai nostri ragazzi, agli animatori e volontari dell’oratorio estivo lo prendiamo dalle parole di papa Francesco durante l’omelia del 15 ottobre 2017:

«Questa è la vita cristiana, una storia d’amore con Dio, dove il Signore prende gratuitamente l’iniziativa e dove nessuno di noi può vantare l’esclusiva dell’invito: nessuno è privilegiato rispetto agli altri, ma ciascuno è privilegiato davanti a Dio. Da questo amore gratuito, tenero e privilegiato nasce e rinasce sempre la vita cristiana.»