Contenuti

Mercoledì 25 S.Messa con Delpini in suffragio per i defunti senza funerale

Una Messa in suffragio per le vittime del Coronavirus che sono state sepolte senza un funerale. L’ha promessa l’Arcivescovo domenica mattina mentre si apprestava a celebrare l’eucaristia delle ore 11 nella cappella dell’istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone: «Non poter stare vicino a coloro che muoiono e ai familiari che soffrono è veramente straziante; noi credenti abbiamo soltanto la consolazione della certezza della comunione dei Santi, che non è necessariamente espressa dall’abbraccio, dal gesto o dalla vicinanza fisica. Per questo celebrerò la Messa di mercoledì 25 marzo, solennità dell’Annunciazione, in Duomo senza popolo, alle 11.00, come Celebrazione di suffragio per tutti coloro che non hanno avuto funerali durante questo periodo» 

«Voglio che tutti coloro che hanno avuto un lutto in famiglia – ha ribadito mons. Delpini – si sentano ricordati dall’Arcivescovo, dalla Chiesa ambrosiana in questo momento veramente desolante. Continuiamo ad avere la certezza della presenza del consolatore, lo Spirito di Dio, che ci fa vedere quello che i nostri occhi non sanno vedere».