Smartphone, 10 motivi per non regalarlo alla Prima Comunione

Interessante e attuale il tema dell’incontro in programma giovedì 13 febbraio prossimo nella sala dell’Addolorata del nostro Oratorio. Si parlerà infatti di smartphone e dei rapporti tra genitori e figli nell’ora dei social network. L’argomento è affidato a un’esperta: la dottoressa Stefania Garassini, docente di Editoria Multimediale, Content Management e Digital Journalism all’Università Cattolica, nonchè […]

Giornata nazionale per la Vita

La vita non è un oggetto da possedere o un manufatto da produrre, è piuttosto una promessa di bene, a cui possiamo partecipare, decidendo di aprirle le porte. Così la vita nel tempo è segno della vita eterna, che dice la destinazione verso cui siamo incamminati.

Cura dei legami intergenerazionali

Mercoledì 5 febbraio alle ore 17.00 in Sala S.Ambrogio incontro con la professoressa aaadell’Università Cattolica. Invitata da “Santambrogio insieme”, parlerà della “Cura dei legami e delle relazioni intergenerazionali”.

Festa della Santa Famiglia

Penso che il compito della famiglia, dei genitori soprattutto, sia quello di trasmettere ai propri figli i significati, i valori, le ragioni del vivere, tramandare quel patrimonio di senso che abbiamo a nostra volta ricevuto e che costituisce il lascito più prezioso di una generazione all’altra. Portando per mano il dodicenne Gesù fino al Tempio di Gerusalemme, Maria e Giuseppe  non condizionano la sua libertà, non esercitano un’indebita violenza, come forse noi oggi pensiamo: lo introducono nella grande storia del loro popolo, lo collocano dentro una vicenda umana e religiosa secolare. 

Chiesa in uscita, l’Arcivescovo incontra laici, clero e consacrati

Sacerdoti, consacrati e laici della chiesa milanese (la Zona 1 della diocesi ambrosiana)
sono stati convocati dall’Arcivescovo Mario Delpini, in Sant’Ambrogio alle ore 21.00 di venerdì 24 gennaio per mettere a fuoco, nei tradizionali appuntamenti formativi, il tema del servizio per la comunità cristiana da parte di ogni battezzato. Questo per coltivare il senso di appartenenza responsabile alla Chiesa e rinnovare la propria disponibilità alla sua missione con l’annuncio del Vangelo.